Home

Briciole

Fondata nel 2004, nella collana sono pubblicati gli atti delle migliori esperienze progettuali e formative promosse dagli enti del terzo settore della Toscana con il sostegno di Cesvot. Le pubblicazioni sono a carattere monografico e hanno lo scopo di valorizzare e diffondere le buone prassi del volontariato toscano. Per presentare una proposta di pubblicazione vai al servizio editoriale "Briciole".

Gli argomenti trattati riguardano i principali ambiti di intervento delle associazioni toscane: disabilità, ambiente, accoglienza, salute, carcere, diritti, intercultura, solidarietà internazionale, ecc. La collana ha una periodicità quadrimestrale ed è registrata presso il Tribunale di Firenze.

Tutti i volumi sono disponibili gratuitamente anche in formato pdf, secondo i principi della Free documentation License e della Creative Commons, previo accesso all'area riservata MyCesvot.

Call-to-action MyCesvot: 
Call to Action - My Cesvot: 

Educatodica

Videocreatività e terapia

Briciole

Anno 2009

A cura di Cosma Ognissanti. In collaborazione con Aiart - Associazione Spettatori, Delegazione di Pisa

Videodipendenza ma anche videocreatività ed uso educativo-terapeutico del mezzo audiovisivo. Questi i temi del volume e dell'esperienza formativa che la Sezione di Pisa dell'Associazione Italiana Ascoltatori Radio Telespettatori (Aiart) ha promosso, nell'arco di tre anni, con il sostegno di Cesvot e in collaborazione con l'Azienda Sanitaria 5 di Pisa. Il libro è articolato in due parti: una teorica che, in un'ottica multidisciplinare, raccoglie interventi di esperti e studiosi ed una pratica dedicata ai laboratori e ai videopercorsi realizzati nel corso dell'esperienza formativa e rivolti in particolare a bambini e adolescenti. Tra questi “La Videostanza”, uno strumento terapeutico sui temi della paura e dell'aggressività che l'Aiart ha sviluppato con l'Istituto di Neuropsichiatria Infantile “Stella Maris”.

Scarica il volume

Accoglienza inclusiva

Volontariato a confronto con omosessualità e transessualismo

Briciole

Anno 2008

a cura di Marco Michelucci. In collaborazione con Arcigay Pride! Pisa

Il volume raccoglie gli atti del corso di formazione che l'associazione Arcigay Pride!, con il sostegno di Cesvot, ha promosso a Pisa nel 2008 e che ha rappresentato un'esperienza innovativa di formazione per volontari e per operatori attivi in servizi di accoglienza e sostegno sia in associazioni che enti pubblici.
Una sorta di “manuale dell'accoglienza” - come lo definisce il curatore Marco Michelucci - che fornisce strumenti e informazioni corrette per capire e affrontare efficacemente i bisogni delle persone omosessuali e transessuali e quindi ridurne disagi e disparità.

Scarica il volume


 

La città competente

Il volontariato come percorso di formazione

Briciole

Anno 2008

a cura di Simone Giusti e Andrea Caldelli. In collaborazione con L'altra città, Grosseto.

Il libro presenta concezioni, metodi e strumenti per la formazione ai volontari che sono stati sviluppati e sperimentati dall'associazione L'Altra Città di Grosseto anche nell'ambito di corsi sostenuti da Cesvot. Chi sono i volontari? Per chi operano? Quali sono le loro competenze e come possono acquisirle? E ancora: come impostare un progetto di formazione al volontariato, con quali metodologie, come utilizzare la formazione a distanza?
Le attività di formazione e di orientamento qui presentate nascono direttamente dall'esperienza dei volontari ed hanno la finalità di agire, oltre che sull'efficacia dei volontari, sulla percezione stessa del volontariato e del lavoro sociale. “Si tratta – scrive uno dei curatori del volume - di un lavoro culturale che ha dato vita ad uno staff di formatori ed a specifiche metodologie incentrate su approcci narrativi, strumenti didattici e procedure ormai consolidate”.

Scarica il volume

 

Disabilità e famiglia

Il Servizio Sollievo

Briciole

Anno 2008

a cura di Marco Esposito, Mariacristina Sartirani, Francesca Maggi. In collaborazione con Atisb onlus

Come 'sollevare' dall'attività di cura, seppure per poche ore, i genitori di bambini disabili? Questa la domanda a cui ha cercato di rispondere il corso di formazione per volontari organizzato dall'Associazione Toscana Idrocefalo e Spina Bifida, i cui materiali pubblichiamo in questo volume. Un piccolo manuale che raccoglie interventi di psicologi, educatori, pedagosisti, oltre a suggerimenti pratici e testimonianze di genitori e volontari. Un'esperienza formativa importante che, grazie a questa pubblicazione, ci auguriamo possa essere riproposta anche in altri contesti.

Scarica il volume

 

L'ecomuseo tra valori del territorio e patrimonio ambientale

Briciole

Anno 2007

a cura di Domenico Muscò. In collaborazione con associazione culturale La collina

Questo volume raccoglie e sistematizza i materiali didattici prodotti dai docenti del primo percorso formativo sulla nuova museologia realizzato in provincia di Siena dall'associazione culturale “La collina”. Il libro mira ad essere uno 'strumento' di orientamento sul “mondo ecomuseale” e a tale scopo fornisce dei quadri conoscitivi sugli strumenti ed i metodi di realizzazione e gestione dell'ecomuseo. Il volume, organizzato in due parti che rappresentano i due principali filoni in cui si è sviluppata l'azione educativa del progetto, include un'appendice con le schede di iscrizione e di verifica dell'apprendimento, una galleria fotografica, una bibliografia sull'ecomuseo e una ricca sitografia.

Scarica il volume

 

Nello sguardo dell'altra

Raccontarsi il lavoro di cura

Briciole

Anno 2006

a cura di Lorenzo Luatti, Serena Bracciali, Roberta Renzetti. In collaborazione con associazione Donne insieme, Ucodep

Il volume pubblica i materiali del progetto “Donne globali. Tracce di memoria scritta e raccontata delle donne del mondo ad Arezzo”.
Attraverso otto saggi e quattordici storie di donne immigrate e italiane che si sono raccontate in un laboratorio di narrazione e scrittura di sé condotto dalla scrittrice Maria Rosa Cutrufelli, il libro offre una panoramica puntuale e una vivida testimonianza di quello che è oggi il lavoro di cura in Italia e in Toscana.
Non solo dati dunque, ma anche uno spaccato inedito, un altro modo di guardare al lavoro di cura, di raccontare le donne che lo svolgono e lo affidano, le loro storie, i loro silenzi.
Il volume raccoglie inoltre gli interventi di Jeanne Rasoazanany, Angela Grotti, Alessandra Rossi, Paola Piva, Barbara Tellini, Luciana Tartaglia, Anna Santoro.

Scarica il volume




 

 

×