Home

N.M. 04.05.20, n.3979

Richiesta chiarimenti perdita volontaria della qualifica di impresa sociale – Riscontro

Commento all'atto normativo 

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali dà riscontro ad una richiesta di chiarimenti in merito alle modalità di calcolo del patrimonio residuo da devolversi in ottemperanza delle prescrizioni di cui al co. 5, art. 12 del D.Lgs. n. 112/2017, per il caso specifico di una SRL in possesso della qualifica di Impresa Sociale sin dal momento della sua costituzione.

La presente Nota ministeriale evidenzia che la perdita della qualifica di Impresa Sociale, senza scioglimento, comporta:

  • la devoluzione del patrimonio residuo dell’ente ai sensi del combinato disposto del co. 5, art. 12 del D.Lgs. n. 112/2017 e dell’art. 6 del D.M. n. 50/2018;
  • l’inapplicabilità, per analogia, delle indicazioni fornite nell’Atto di indirizzo del 2008 della ex Agenzia delle Onlus con riferimento a un vincolo devolutivo 'parziale'.

Registrati o accedi a MyCesvot per scaricare i contenuti.

×