Home

Bobo Rondelli a “Cuore libero” Il crooner livornese in concerto a Monte San Savino

Lunedì 12 Luglio 2021

Bobo Rondelli a “Cuore libero”
Il crooner livornese in concerto a Monte San Savino
 con il nuovo album e… i “ciuchi di battaglia”

Iniziativa Cesvot nell’ambito della rassegna “Riprendiamoci la scena”
in collaborazione con Festival delle Musiche 2021

 
BOBO RONDELLI
CUORE LIBERO
Sabato 17 luglio 2021 – ore 21,30
Teatro all’aperto -  Monte San Savino (Arezzo)
Ingresso libero, prenotazione obbligatoria:
tel. 0575 27961 / 338 8431111 - biglietteria@officinedellacultura.org
 

Cantautore è una definizione che va stretta a Bobo Rondelli: musica certo, ma anche letteratura e poesia, con la “sua” Livorno sempre sullo sfondo. Elementi che Bobo filtra attraverso un’arte intrisa di grazia, irriverenza e ironia. Elementi che ritroviamo nel nuovo album “Cuore libero”, con cui Rondelli si presenta sabato 17 luglio al Teatro all’aperto di Monte San Savino (Arezzo).
Alla serata si può accedere gratuitamente previa prenotazione obbligatoria (tel. 0575 27961 / 338 8431111 - biglietteria@officinedellacultura.org).
“Cuore libero” è un meraviglioso viaggio indietro nel tempo, attraverso ricordi e tranche de vie di un artista da sempre refrattario ai compromessi e per questo icona di un cantautorato lontanissimo da ogni logica commerciale.
“Cuore libero” è dedicato “a chi gioca d’azzardo all’amore, puntando il cuore sulle stelle, roulette dei desideri”. Un viaggio intimo e profondo dentro i pensieri e i ricordi di Bobo dove il tema ricorrente è l’amore, il perdono, lo spazio e l’intero universo.

In scaletta non mancano i vecchi “ciuchi di battaglia” come lui ama definire le canzoni più amate dal pubblico. Sul palco, al suo fianco, Claudio Laucci al pianoforte e tastiere. Un’ora e mezza di live, in una dimensione parallela, fatta di risate e pianti, di urla e sussurri.
Come ha scritto Rolling Stones, Bobo Rondelli è “un po’ Piero Ciampi, un po’ Nick Drake e quando volete anche un po’ conte Mascetti”.

Inserita nel programma del Festival delle Musiche 2021, la serata è proposta nell’ambito della rassegna “Riprendiamoci la scena” promossa da Cesvot, Centro Servizi Volontariato Toscana che associa 34 enti regionali, fornendo servizi di consulenza, formazione, promozione, comunicazione, documentazione e logistica: 11 appuntamenti itineranti, uno per ciascuna delegazione territoriale di Cesvot.
La rassegna “Riprendiamoci la scena” è curata dall’associazione culturale Lo Stanzone delle Apparizioni, con la direzione artistica di Matteo Marsan e Daniela Morozzi, che presenta tutte le serate.

“Riprendiamoci la scena vuole essere un segnale di rinascita, un modo per ricominciare da ciò che di più prezioso abbiamo: la nostra arte, la nostra cultura e la sensibilità che in tal senso dimostrano molte amministrazioni locali toscane – spiega Leonardo Rossi, presidente delegazione Cesvot di Arezzo - dopo un anno e mezzo di sospensione delle iniziative pubbliche, che da sempre hanno rappresentato una parte importante delle attività di Cesvot, affidiamo alla cultura il compito di aiutarci a tornare sui territori. Con questa iniziativa abbracciamo idealmente e concretamente il mondo dello spettacolo che tanto ha sofferto in questo periodo di pandemia e dedichiamo questa rassegna alle volontarie, ai volontari, alle comunità locali”.

PROSSIMO APPUNTAMENTO - La rassegna “Riprendiamoci la scena” approderà martedì 20 luglio sotto la Rocca Ariostesca (ex pista di Pattinaggio) di Castelnuovo di Garfagnana (Lucca): sul palco il Lorenzo Baglioni Show. Info tel. 0583 641007 - info@castelnuovodigarfagnana.org

 
Info e programma completo su www.cesvot.it.

×