Home

Il volontariato può rappresentare una risorsa importante per la crescita personale e identitaria dei giovani, un luogo significativo per promuovere relazioni e maturare competenze, un’opportunità per sostenere le loro capacità di attivazione. Le nuove opportunità di partecipazione e impegno sociale offrono comunque ai giovani un contributo importante per i propri percorsi di maturazione e per l’individuazione dei propri progetti identitari.

Comprendere allora queste trasformazioni e queste opportunità rappresenta per il volontariato organizzato una condizione essenziale per promuovere una proficua relazione con le giovani generazioni: capire le loro istanze, intercettare le loro aspettative, accoglierli e valorizzarli in attività e servizi ripensati anche con loro.

Per discutere di tutto ciò Cesvot organizza il convegno "Giovani in transito. Le nuove frontiere del volontariato giovanile" che si svolgerà venerdì 20 ottobre a Firenze, presso l'Auditorium Al Duomo (via Cerretani 54r), in collaborazione con Regione Toscana - Giovanisì e Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale

Il convegno di aprirà alle ore 15.30 con i saluti di Federico Gelli, presidente Cesvot e di Paola Garvin di Regione Toscana. Quindi l'intervento di Andrea Salvini dell'Università di Pisa che presenterà la ricerca Capire il cambiamento. Giovani e partecipazione e poi alcune esperienze significative sul territorio con Veronica Guida (Caritas Firenze), Bruna Cantaluppi (Avad Arezzo), Stella Bernardis (Misericordia Rifredi), Marzia Frediani (Arci Firenze). Interverranno anche Laura Mazzanti dell'Ufficio Giovanisì, Giovanna Soffici dell'Ufficio Scolastico Regionale e Viviana Bossi che presenterà la campagna Cesvot "Il ballo del volontario" (di e con Lorenzo Baglioni). 

La partecipazione è aperta e gratuita, previa iscrizione. Qui il modulo online (iscrizioni entro 18 ottobre).

In allegato il programma completo. Per ulteriori informazioni: formazione.territorio@cesvot.it

 

Call-to-action MyCesvot: 
×