Home

Capire il cambiamento

Giovani e partecipazione
10
2017
Andrea Salvini e Irene Psaroudakis

In che modo il volontariato può combattere il fenomeno dei Neet e rappresentare per giovani e giovanissimi un’opportunità di partecipazione, formazione e crescita personale? Come le associazioni possono promuovere l’attivismo giovanile e interagire con il mondo della scuola diventando protagonisti, ad esempio, dell’alternanza scuola-lavoro? Queste le domande al centro della ricerca realzizata dall'Università di Pisa e nata all'interno del progetto “Co.Genera. Connessioni Generative”, promosso da Giovanisì e gestito da Cesvot all’interno di un accordo di collaborazione tra Regione Toscana e Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale.

Leggi il comunicato stampa.

Registrati o accedi a MyCesvot per scaricare i contenuti.

×