Home

Le iniziative del Ciessevi di Milano per favorire la ricerca dei volontari

Promozione, orientamento, matching. Tre passi di un unico percorso aperto e personalizzabile. Quattro anni di esperienze con un centinaio di associazioni di volontariato e migliaia di nuovi volontari ci hanno dimostrato che le tre fasi sono distinte ma connesse, non per forza conseguenziali.

Come CiesseviCentro Servizi per il Volontariato della Provincia di Milano abbiamo sperimentato diverse iniziative di promozione, con la scuola, con le imprese e con la cittadinanza attraverso eventi, feste, spettacoli, giornate dedicate. Abbiamo rilevato cruciale la fase dell’orientamento: giovani, adulti e anziani spesso hanno desiderio di fare volontariato ma non sanno dove e come incanalare le proprie disponibilità e talvolta incontrano associazioni casualmente, rimanendone frustrati.

Per questo abbiamo coinvolto 28 associazioni (disabilità, terza età, immigrazione, cooperazione, cultura, ambiente…) che si sono rese disponibili ad un percorso comune nella Rete Orientamento al Volontariato. La rete Rov è:


  • un contesto in cui i volontari delle associazioni che si occupano di orientamento al volontariato hanno la possibilità di conoscere tecniche e strumenti per reclutare e accogliere nuovi volontari, condividere linguaggi e stili di relazione, confrontare e migliorare le proprie metodologie di ascolto e orientamento con il nuovo potenziale volontario;

  • un’opportunità di proposte coordinate per il cittadino sia sul piano informativo, utilizzando il database delle circa 6mila associazioni presenti sul territorio provinciale, che sul piano comunicativo tramite il blog www.nellarete-blog.org e la relativa pagina Facebook.


Ciessevi e le 28 associazioni della rete Rov effettuano ogni anno circa 2mila incontri e colloqui di orientamento fornendo indicazioni e proposte ai potenziali volontari. Spesso, però, non è sufficiente promuovere e orientare ma occorre anche favorire il matching, l’incontro tra domanda e offerta.

È particolarmente utile nel caso di progetti di volontariato speciali quali il Servizio Volontario Europeo, la Giustizia Riparativa o la selezione di volontari a supporto di eventi come l’International Partecipants Meeting di Expo2015 o il recente Forum della Cooperazione internazionale, ma anche in esperienze locali di breve durata.

A questo proposito nel giugno 2011 l’iniziativa Volontari per un giorno promossa insieme a Kpmg, Koinetica e Sodalitas ha avuto grande successo: grazie ad una azione coordinata svolta sia sul web che attraverso una campagna di comunicazione sui mezzi di trasporto, ha mobilitato 1.500 fra cittadini e dipendenti di imprese permettendo loro di sperimentarsi volontari presso un centinaio di iniziative di altrettante associazioni.

A gennaio sarà on-line un nuovo portale che permetterà ai cittadini, alle associazioni ed alle imprese di incontrarsi sia per attività di volontariato strutturato che di volontariato temporaneo (richieste e offerte con matching automatico), sia per orientamenti vis-a-vis che via Skype. E, da novembre, in Università Bocconi apriremo tutti i martedì uno sportello di orientamento al volontariato dedicato a studenti, docenti e non docenti.




 * Marco Pietripaoli è direttore del Centro Servizi Volontariato della provincia di Milano.

 

Sezione: 
×