Home

In un libro i progetti finanziati dalla Regione Toscana

Il Centro Informare un´H, intitolato a Gabriele e Lorenzo Giuntinelli, è nato nell´ambito di un progetto promosso e realizzato congiuntamente dall´Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm) Sezione di Pisa e dal Comune di Peccioli. Esso ha assunto nel tempo tre connotazioni distinte: sportello informahandicap, centro di documentazione sulla disabilità, ed ente organizzatore di eventi informativi e divulgativi inerenti la disabilità.

Rende visibile il proprio patrimonio documentario attraverso il catalogo collettivo on line (Opac) realizzato nell’ambito del progetto promosso da Cesvot “Non ti scordar di te”. Effettua servizi di prestito e produce pubblicazioni. L’ultima, dal titolo “Volere volare. Vita Indipendente delle persone con disabilità”, contiene gli atti dell’omonimo seminario e l’illustrazione della disciplina dei progetti di “Vita Indipendente” adottati dalla Regione Toscana nel febbraio scorso (Dgrt 146/2012).

width=300Per “Vita Indipendente delle persone con disabilità” si intende – lo ricordiamo – sia un movimento, sia una filosofia centrata sul protagonismo, l’autodeterminazione e il rispetto di sé delle persone con disabilità. Essa si attua attraverso l’autogestione dell’assistenza e l’impiego di assistenti personali. Il seminario che ha dato il titolo alla pubblicazione (realizzato a Peccioli il 27 giugno 2009) si è servito delle competenze e dell’esperienza di persone coinvolte e attive nei movimenti delle persone con disabilità: Elisabetta Gasparini, Dino Barlaam, Enrico Lombardi e Ida Sala.

Ancora oggi le persone con disabilità sono esposte a discriminazioni e pregiudizi. Pertanto è importante mostrare che anche le persone con disabilità grave, se adeguatamente supportate, possono arrivare a decidere e a disporre di sé. L’attuale disciplina adottata dalla Regione Toscana in materia di Vita Indipendente non è in grado di rispondere interamente ai bisogni di chi necessita di assistenza continua. Tuttavia poter contare sull’aiuto di un assistente personale per 4/5 ore al giorno può considerarsi un assaggio di libertà.

Il volume “Volere volare” è distribuito gratuitamente e può essere richiesto tramite l’indirizzo e-mail info.h@altavaldera.it. Per consentire la fruizione da parte di un’utenza diversificata il centro Informare un’H sta predisponendo una versione digitale del volume nel proprio sito (www.informareunh.it).

 

×