Home

Toscana, nominato l'Organismo di controllo del Centro Servizi

Mercoledì 26 Giugno 2019

Pubblicati sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali i primi decreti di nomina dei componenti degli Organismi territoriali di controllo (Otc).

Tra questi anche i componenti dell'Otc della Toscana. Secondo l’articolo 101, comma 5 del Codice del Terzo settore, i decreti di nomina dei suddetti uffici territoriali dell’Organismo nazionale di controllo sui Centri di servizio per il volontariato (Onc) sanciscono lo scioglimento dei relativi Comitati di Gestione (Co.Ge.) il cui patrimonio residuo viene devoluto entro 90 giorni dallo scioglimento al Fondo unico nazionale. Il patrimonio mantiene comunque la sua precedente destinazione territoriale e i loro presidenti ne diventano automaticamente i liquidatori.

Questa la composizione dell'Organismo territoriale di controllo della Toscana, deputato al controllo sul Centro servizi della Toscana:

  • Effettivi: Andrea Torricelli (Presidente), Lucia Corrieri Puliti, Maria Crysanti Cagidiaco, Roberto Cutajar
  • Supplenti: Giovanni Fossi, Massimo Marsili, Riccardo Vitti, Antonella Giovannetti

In rappresentanza del Forum del Terzo Settore Toscana, quale associazione degli enti del Terzo settore più rappresentativa a livello territoriale:

  • Effettivo: Claudia Firenze
  • Supplente: Alfiero Ciampolini

In rappresentanza di Anci

  • Effettivo: Sara Funaro
  • Supplente: Liuba Ghidotti

In rappresentanza della Regione Toscana

  • Effettivo: Paola Garvin
  • Supplente: Stefano Lomi

Oltre all'Otc della Toscana, sono stati nominari gli Organismi di controllo di Calabria, Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Sicilia. Mancano ancora all’appello i decreti di nomina di Campania e Molise, Lazio e Abruzzo, Marche e Umbria, Piemonte e Val d’Aosta, Puglia e Basilicata, Sardegna, Trento e Bolzano, Veneto.

Si chiude, così, un percorso durato oltre 20 anni in cui il finanziamento dei Centri di servizio per il volontariato (Csv) è stato gestito a livello territoriale dai Co.Ge. Le prime nomine arrivano in un periodo di fermento per i Csv: è prevista per il 15 luglio, infatti, la scadenza per presentare la domanda di manifestazione di interesse al nuovo accreditamento, uno dei passaggi che gli enti gestori dovranno compiere per continuare ad essere Csv.

[Fonte: Ufficio stampa Csvnet]

×