Home

Arezzo, torna "Tutta l'energia del volontariato" sabato 28 in piazza San Domenico

Lunedì 23 Settembre 2019

Per godersi “Tutta l’energia del volontariato” l’appuntamento è in piazza San Domenico sabato 28 settembre 2019 ad Arezzo dove ad attendere i visitatori ci sono le varie facce della solidarietà aretina. Un’iniziativa del Cesvot Arezzo. Gli stand per avere tutte le informazioni sulle tante attività del volontariato saranno in piazza dalle 10 alle 18. Insieme al punto di orientamento saranno proposti ai cittadini anche laboratori e mostre, giochi e dimostrazioni. Alle 11 è atteso il saluto delle autorità con Leonardo Rossi, presidente di Delegazione Cesvot di Arezzo e l’assessore alle politiche sociali del Comune Lucia Tanti

Alle 11,30 sono attesi gli sbandieratori di Arezzo e il gruppo musici della Giostra del Saracino. Per tutta la mattinata, dalle 9 alle 12, grandi e piccini sono invitati all’iniziativa “Puliamo il mondo”, un’esperienza di volontariato ambientale nel centro di Arezzo e nei luoghi intorno a piazza San Domenico. Dopo pranzo al via tante attività di intrattenimento, dalle letture in libertà alle esibizioni di gruppi folcloristici, bande, balli popolari, giochi in strada a cura delle associazioni. L’evento finale è in programma alle 17: “Cometa” è uno spettacolo di circo contemporaneo.

“Una piazza della solidarietà aretina con le sue tante articolazioni – ha sottolineato l’assessore alle politiche sociali Lucia Tanti – un'iniziativa che è la dimostrazione della forza generosa che muove il volontariato e che, spesso nel silenzio, è di supporto, anche amministrativo, dei tanti servizi che offriamo. Colgo l'occasione anche per annunciare un incontro, sempre con le associazioni, finalizzato alla firma di un secondo protocollo sul Pionta, a dimostrazione che l'intelaiatura del volontariato è veramente forte. Quando abbiamo dovuto scegliere la piazza, San Domenico ha prevalso per una ragione particolare: perché lì s'incrociano due grandi tradizioni, quella cattolica, plasticamente identificata dalla chiesa, e quella laica identificabile con gli uffici dell'amministrazione. Entrambe unite nel dare risposte. Un fatto culturale prima ancora che di politiche sociali in senso stretto”.

“L’iniziativa che ci vede impegnati durante tutta la giornata di sabato 28 settembre è l’occasione per i cittadini di venire a conoscere l’impegno dei volontari, i risultati raggiunti, di venire a parlare con chi mette le sue energie e il suo tempo in favore degli altri – commenta Rossi - "Piazza San Domenico diventa per un giorno la piazza della solidarietà e per il Cesvot invita gli aretini, dai più giovani ai meno giovani, a partecipare per decidere se contribuire a rendere migliore la nostra società”.

 “Oggi più che mai è importante lavorare per costruire e diffondere una nuova cultura della solidarietà – commenta Federico Gelli, presidente Cesvot – Occasioni come questa sono un buon mezzo per far comprendere come le associazioni possano rappresentare luoghi dove coltivare i valori che fanno bene alla società, luoghi di aggregazione sociale e luoghi nei quali i ragazzi possono sperimentare in modo attivo l’inserimento nella vita adulta”.

×