Home

Un giardino e uno spazio di incontro per i bambini e i loro genitori. Dove? Nel carcere Santa Caterina di Pistoia. Sì, perchè circa un anno fa, grazie ad un'idea di Legambiente, è partito un percorso partecipato che ha coinvolto detenuti, architetti e associazioni che insieme hanno pensato a come riqualificare la corte interna del carcere. Un'esperienza di progettazione collettiva che ha rappresentato un'importante occasione di scambio e confronto tra i detenuti e la città.

A fine agosto inizieranno i lavori che dovrebbero concludersi entro l'anno: circa 132 mq di corte-giardino saranno a disposizione dei detenuti e delle loro famiglie con arbusti, aiuole, piante aromatiche e un'area giochi con piastrelle anti-trauma. I detenuti collaboreranno alla sua costruzione e alla manutenzione del giardino.

Oltre a Legambiente Pistoia e alla Direzione della Casa Circondariale, che ne sono i promotori, il progetto Oltre la corte vede la partecipazione della Fondazione Un Raggio di Luce, Fondazione Giorgio Tesi Group, Fondazione Giovanni Michelucci; Cassa Edile, associazione OrtoxOrto e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia che finanzierà i lavori con 13mila euro.

Il video della conferenza stampa.

Foto di Simone Ramella




promosso dalla Direzione Circondariale, il circolo di Legambiente Pistoia, la Fondazione Un Raggio di Luce Onlus,  Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, Fondazione Giorgio Tesi Group, Fondazione Giovanni Michelucci, Cassa Edile e associazione “OrtoxOrto”, - See more at: http://www.unraggiodiluce.org/?contenuto=comunicati&id_comunicatosel=154...
Sezione: 
×