Home

Report ricerche

Bilancio sociale 2020

Bilancio sociale

Anno 2021

Questo volume è l’esito di un processo con il quale Cesvot  ha rendicontato le scelte, le attività, i risultati e l’impiego di risorse in modo da consentire ai diversi interlocutori di conoscere e formulare una valutazione consapevole su come interpreta e realizza la sua missione. L’obiettivo del bilancio sociale è quello di misurare e comunicare il senso e il valore del lavoro svolto per rinforzare il dialogo e la fiducia con i diversi stakeholder.

Essendo il 2020 periodo coincidente con il manifestarsi della pandemia, all’interno del bilancio sociale sono state evidenziate le azioni adottate da Cesvot per far fronte all’emergenza sanitaria Covid-19. Inoltre, per il primo anno, Cesvot inserisce nella redazione del bilancio sociale la corrispondenza tra gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’Agenda Onu 2030 e le attività svolte.

2° Rapporto_Opinione pubblica e volontariato in Toscana. Indagine demoscopica, 2021

Sociometrica

Report ricerche

Anno 2021

Antonio Preiti

A distanza di un anno dalla precedente indagine demoscopica, il rapporto di ricerca 2021 evidenzia la percezione dell’opinione pubblica sul volontariato in Toscana, e quindi di come il Terzo settore è percepito dalla generalità della popolazione. L'indagine è stata svolta a un campione rappresentativo della popolazione della Toscana superiore ai 18 anni attraverso il sistema CATI e CAWI per mezzo di un questionario strutturato.

Leggi il comunicato stampa

Indagine sull'impatto dell'epidemia in Toscana

Sociometrica

Report ricerche

Anno 2020

L'indagine delinea una prima rappresentazione regionale delle difficoltà che gli ets hanno incontrato, e incontrano, in conseguenza dello stato di pandemia per la diffusione del Covid_19, sia dal punto di vista organizzativo che finanziario, in una prospettiva di medio-lungo periodo. L’indagine è stata condotta intervistando un campione rappresentativo degli ets della Toscana, in maniera da avere un quadro esaustivo delle tensioni che questi enti oggi vivono, individuando gli aspetti su cui occorre intervenire con grande immediatezza.

Leggi il comunicato stampa

Opinione pubblica e volontariato in Toscana - indagine demoscopica

Sociometrica

Report ricerche

Anno 2020

E' la prima indagine demoscopica svolta da Cesvot a livello regionale. Attraverso una survey, cioè lo svolgimento di interviste a un campione rappresentativo della popolazione della Toscana, è stato possibile ottenere un quadro esaustivo della percezione del Terzo Settore da parte della cittadinanza.

Leggi il comunicato stampa

Conversazioni su libertà, amore e gratuità

Dedicato a tutti coloro che amano prendersi cura

Altre pubblicazioni

Anno 2019

Padre Bernardo, abate di San Miniato al Monte

Nella pubblicazione il testo della lectio che padre Bernardo, abate della basilica di San Miniato al Monte (Firenze), ha tenuto - su invito di Cesvot - il 14 settembre 2019 sul sagrato dell'abbazia. Un incontro a cui hanno partecipato oltre 300 volontari e rappresentanti del terzo settore toscano e che è stata l'occasione per riflettere sui grandi temi della solidarietà e della gratuità. Una riflessione che, come ha dichiarato lo stesso padre Bernardo, aveva innanzitutto lo scopo di “restituire a chiunque si dedichi agli altri una rinnovata consapevolezza circa l’importanza della libertà, della volontà e della gratuità come triplice esperienza che qualifica la nostra dignità di persone umane”.

Turismo accessibile e volontariato in Toscana

Scenario attuale e prospettive per il futuro

Report ricerche

Anno 2019

Centro Studi e Ricerche Fondazione Campus

La ricerca nasce con l'obiettivo di illustrare alle associazioni e a tutti i portatori di interesse lo stato e le potenzialità del connubio tra turismo e volontariato. Mettendo in luce le esperienze più significative, realizzate da alcune delle associazioni di volontariato toscane e individuando le principali criticità del sistema, sono state formulate alcune proposte di sviluppo finalizzate a rafforzare la capacità del volontariato di accedere alle opportunità che il turismo può offrire a chi viaggia con bisogni specifici, facendo particolare riferimento ai bisogni specifici causati da disabilità motoria.

Lo studio si conclude con la proposta di alcune possibili linee di sviluppo e di investimento utili al volontariato per il rafforzamento delle attività turistiche.

×